Istanbul, consigli per l’uso

Ciao Gù,

Eccoti alcuni consigli per il tuo viaggio a Istanbul:

(mando questa mail anche a Giorgia, così potrà correggere tutte le cose che ho scritto sbagliate ^^  -ciao Giorgina!-)

VOLI: vedi tu, so che la blue express dall’Italia costa poco

AEROPORTO: …è uguale! entrambi vanno bene. Uno è più lontano, ma non farne una tragedia!

una volta arrivato prendi l’Havas, un pullman parchggiato lì fuori, il taxi ti costerebbe troppissimo. Mi hanno consigliato di non cambiare i soldi in aeroporto, perchè sono molto esosi con le tasse, ma per prendere l’Havas ti servono… quindi vedi tu, magari cambia in modo da avere solo un centinaio di LT, tanto per giustificare la spesa delle tasse e per il resto cerca un Cambio lì in città.

Il capolinea dell’Havas è tacsim, questo è uno dei motivi per cui ti consiglio un hotel lì.

HOTEL: appunto, ti consiglio di prenderlo a tacsim, anche perchè la vita è tutta lì. L’altra zona, al di là del ponte di Ataturk (la zona vecchia per intenderci) è turistica al massimo! l’ultimo hotel che ho preso è stato il Roncalli Suite (su booking), a 10 minuti a piedi da tacsim. Promosso per la gentilezza e tutto il resto!

TRASPORTI: lì a tacsim puoi prendere la metro(per andare a zonzo) e la funikolar(il modo più veloce per raggiungere la parte vecchia, alla fermata prendi il tram e poi ti fermi dove serve). Ti consiglio di comprarti l’Akbil, è una sorta di bottone elettronico, con questo hai un netto risparmio sui mezzi di trasporto, lo prendi nei baracchini fuori dalla metro, di solito hanno un sofisticato cartello scritto a pennarello con scritto AKBIL. costa 7 LT (su per giù 3,5 €), potete prendervene uno a testa, è anche carino come portachiavi. Lascio a voi però lo stupore nel vedere come sono fatti i biglietti della metro! geniali!

La metro chiude ad una certora, quindi per i trasporti notturni vi consiglio il taxi, cercheranno di fregarti i tassisti, esattamente come i tassisti italiani con i turisti, spegneranno anche il tassametro(mi è capitato), ma va bene lo stesso, meglio che girare da soli per istanbul di notte. Ma… se prendi l’hotel a tacsim puoi andare a piedi ^^ tanto, come ti dicevo, la movida è lì.

DA VEDERE e POSTI PER MANGIARE

mi consigliano il museo archeologico che ancora non ho visto. Quindi te lo consiglio alla cieca, però pare che meriti. Detto ciò, io non so neanche dove sia, nella parte vecchia forse.

Parte vecchia:

Moschea blu, Aya Sofia, e la Basilica Cistern. Puoi vederle tutte insieme queste 3 perchè sono lì in zona. Prima passa alla moschea, perchè ogni tanto chiude per le funzioni, quindi magari riesci ad informarti sugli orari e organizzare la visita delle altre di conseguenza.

Immagine

Istanbul, a Moschea Blu vista da Aya Sofia

 

Topkapi, il palazzo del sultano, evitalo… costa molto ed è enorme. Ti porta via una giornata intera e in più, sinceramente, dopo un po’ ti rompi di vedere mille stanze fatte tutte uguali… magari ti sembrerò ignorante nel dirlo, ma perchè nascondere la mia ignoranza e consigliarti un posto nel quale tornerei solo se non avessi proprio altro da vedere?

mangia da Hamdi, vicino alla fermata di Eminonu. Ce ne sono due, tu fai capire che vuoi il ristorante all’ultimo piano, e loro sapranno indicarti quale dei due è… comunque, guardandoli, è quello più a destra se la memoria non mi inganna. Lì ho anche un piatto preferito, l’Alinazik kebab a base di melanzane e yogurt. SPAZIALE!

Hamdı Restaurant

Tahmis Cad. 17, 34110

Istanbul – Europe,Turchia

<http://www.hamdi.com.tr/sayfa.php?s=urunler&lang=it>

Poi gira a naso, io ho visto molte moschee “minori” ma bellissime. Una volta sono capitata in una po’ inquietante con le bare dei sultani… mi son dovuta coprire la testa lì, era obbligatorio.

Ma soprattutto fermati e osserva come scorre la vita

Sempre nella parte vecchia trovi il Gran Bazar e il Bazar dele spezie (che sono due posti differenti). Come ti dicevo metti in conto che sono mercanti di natura, che qualche generazione fa comerciava e teneva testa alla Serenissima, ovvero a quei ladri dei veneziani. Quindi tratta allo sfinimento.

Fuori dal Bazar, hai sulla destra una via, pare che il mercato in qualche modo prosegua lì. e così è in effetti. Però è il mercato dove gli istanbulioti fanno veramente acquisti. Ti consiglio di vedere cosa c’è lì prima di fare qualsiasi acquisto dentro il Bazar. Lì sono molto buone le polpette, tutti scrivono Muhallebici sultanahmet… e non ricordo cosa… fatto sta che sono buone davvero. Ma molti le fanno da schifo, e purtroppo non ricordo dove sono veramente buone… sono alla fermata del tram di sultanhamet (blue mosk) ma non saprei aiutarti in altro modo.

Parte nuova: La Torre di Galata. Sali e ammira, è una vista stupenda, ti consiglio di salire quando i musulmani pregano… il venerdì mattina mi pare. Vedrai strade chiuse per permettere ai credenti di inginocchiarsi e pregare alla mecca mentre la voce del Muezzim ti catapulterà in un’altra cultura. “Dio è grande” canta.Ascoltala e ascolta i brividi lungo la schiena

Se vai in mattinata a Galata, fai prima colazione da Konak. Prendi le uova strapazzate, il piatto con il prosciutto di Non-maiale ed evita le torte perchè sono pesantissime. Vai quando c’è il sole.

Galata Konak Cafe Bereketzade Mh.,

Hacı Ali Sokak 2,

Istanbul, Turchia +90 212 252 5346

() ‎ galatakonakcafe.com

A me è piaciuta moltissimo una passeggiata che ho fatto con Stefano. Non ti nascondo che è molto lunga. Parti da Tacsim, percorri tutta la Istiklal, scendi verso la torre di Galata fermati in un bar che è in una sorta di anfiteatro e continua a piedi. Continua a scendere. Vai verso il ponte di Galata e poi cammina sotto il ponte e arriva fino alla parte vecchia. I pescatori, i ristoranti di pesce..

Il Bosforo: prendi un taxi e fatti portare a bebek. la vista sull’asia è imperdibile, la passeggiata vicino al ponte di Istanbul farebbe sentire minuscolo anche te 🙂 … e lì mangia il Kumpir, una patata gigante super farcita. La vendono anche sulla istiklal, ma non sarà altrettanto buona! Sarebbe come essere a due metri dalla sicilia ma ostinarsi ad assaggiare il cannolo in calabria!

Parte Asiatica: Vai a Moda a prenderi un caffè in mezzo al mare! è una località molto poco turistica. Fa bene staccare un po’! Per raggingerla puoi prendere un traghetto a Karakoy, vicino al ponte di Galata e scendere a Kadikoy. Anche il viaggio in traghetto in sè è piacevole!

E LA SERA?

Ti consiglio un po’ di posti dove andare a cenare sulla Istiklal.

Klemuri: cucina tipica del mar nero. Sarà sempre il mio preferito

Klemurı Cafe Restaurant

Katip Mustafa Mah. Tel Sokağı No:2,

Beyoğlu, Istanbul

Non scordarti di prendere un panino a Tacsim, vendono dei mini Hamburger untissimi a 2 Lt circa.. sono buonissimi!

Vai anche da Sütış, lì assaggia il tavuk çorba (brodo di pollo con il limone) e riso in bianco con il pollo. I brodi e le zuppe sono molto gustose, se non le assaggi sei uno sfgato 😉 Puoi assaggiare qui le polpette di cui ti parlavo, le fanno buone e anche l’uovo sbattuto è molto buono.

Sütış

İstiklal Cad. 7, Istanbul

Mangia un dolce da

Saray Muhallebıcısı

İstiklal Cad. 173,

İstanbul

Prova assolutamente il Kasandibi (dolce a base di pollo) il dolce alle rose (di cui non ricordo il nome) e il dolce caldo che ti servono su un piatto metallico.. ma purtroppo la memoria non mi è d’aiuto.

Vai anche da Mephisto, lì accanto a Saray, una libreria con un bar al piano superiore dove puoi gustarti un tè caldo e leggere un libro.

Pizza? sì! mangiati la pizza ad Istanbul, ma quella turca! Si chiama Pide ed è molto buona!

E qui ho una falla, non ricordo dove sono i locali in cui sono stata. Ricordo un bar in un seminterrato bellissimo in cui ho assistito ad una jam session con strumenti tipici greci, un altro dove ho bevuto un vino super buono. all’ultimo piano di un palazzo… un palazzo in cui in ogni piano c’era un bar differente! Utopia Italiana! Ma comunque se ti fermi in un locale e bevi del raki facendoti portare gli antipasti loro di formaggi e hummus e quant’altro sei comunque soddisfatto. Solitamente io scelgo quello con menoinsegne possibili, e dove sono meno pressanti.. è un criterio un po’ superficiale, ma è pur sempre una tattica per sfuggire al locale superturistico, che io detesto.

PER IL RESTO

Assaggia il Simit, quella sorta di pane con il sesamo che vendono un po’ ovunque, costa una lira soltanto e si prende dagli ambulanti. Occhio a quello con il formaggio, una mia amica è stata male. (foto: http://images.style.it/imgs/galleries/lifestyle/mete/002342/al-chiosco-ambulante-di-simit–le-ciambelle-salate-al-pane-di-sesamo-704364_600x0.jpg … il tizio in foto non so chi sia)

Bevi Ayran, è uno yogurt salato molto dissetante.

Drogati di tè e di caffè!

Fai colazione fuori, e ti prego, mangia salato!

Non fare l’Italiano che se non ha il caffè e il dolcetto non carbura!

Io andavo sempre da Simit Saray. E’ una catena che ti seguirà un po’ ovunque: lo trovi fin dall’aeroporto!

Lì ad Istanbul vive Tommaso Stefini, lo trovi su FB. Faceva l’università con noi, e probabilmente vi siete visti qualche volta… magari vi fa da cicerone.

Tommaso dice che le cozze dei venditori ambulanti sono buone, io non le ho mai prese perchè con il pesce non si scherza. Però se sei abbastanza temerario…

Fammi sapere se ti serve altro! (Ti ho mandato una mappa con i luoghi che ho nominato)

Bisous

Mart

Ciaooo Guglielmo,

 Tutto quello che ha scritto Martina e’ giustissimo. Pero’ ho una notizia non molto piacevole (non tanto per te, ma per Martina visto che ne era molto affezionata),ormai non esistono più gli AKBIL. Li hanno sostituiti con ISTANBUL KART (IMOB turchi). Li puoi sempre comprare dai baracchini che una volta vendevano akbil.

    Per quanto riguarda i locali che non si i ricordava i nomi….. sono:

     Leyla Teras Bar (dove abbiamo bevuto il vino)

http://tr-tr.facebook.com/pages/Leyla-Teras-Bar/105140482913984?sk=info     Bekâr Sokak 14/5 Beyoğlu, İstanbul, 34000 Istanbul, Turkey   

 Kooperatif (dove abbiamo assistito a Jam session)   

Rumeli İş Hanı, C Blok 88/12, Mahyacı Sokak.         http://www.facebook.com/pages/Kooperatif-Art-Performance-Hall/165556146864574

    E per quanto riguarda i dolci….

   Quel dolce con l’acqua di rose si chiama ” SU MUHALLEBISI” e quello caldo ” KUNEFE”.

Quindi il resto approvatissimooooooooo!!!!!

    Buon viaggio a te e brava Martinaaaa!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...