Tanto per continuare

Dai commenti ricevuti pare che io abbia creato delle aspettative..

Credo che la cosa mi terrorizzi, effettivamente!

Oh, ma io potrei scrivere per ore ed ore senza trovare un argomento ben definito, parlando solo del più e del meno..

Per esempio, non so se almeno una delle persone che leggeranno i miei post abbia mai avuto la terrificante esperienza di andare a comprare uno spazzolino.
Esperienza ben diversa dall’ acquisto nel corso di una spesa al supermercato. La dinamica è differente.

Solitamente accade in Quella Giornata; quella giornata in cui tutto è tremendamente normale: il tempo, il lavoro, neanche la vicina pettegola è stata in grado di fornirti qualche notizia decente. Tutto è stato tremendamente normale, e come la norma vuole è giunta la sera e vai a fare la spesa.
I prodotti sono disposti sui soliti scaffali, sai già quello che devi comprare, così guidi abilmente il tuo carrello tra le vecchiette e le persone che non vuoi incontrare.

La Signora della passata è sempre lì, sul suo ripiano, e sorride mentre reca in mano un cestin di pomidoro, tutt’ora mentre ne parlo mi chiedo: “ma perchè è così giuliva?”; anche i frutti e le verdure sono nel loro “Lì”, ormai stremati dalle migliaia di mani che, con vaga delicatezza, hanno testato il loro livello di sviluppo, sprimacciandoli e annusandoli senza alcun ritegno. Tutto è al suo posto, e tu compri le solite cose.
Ecco però comparire tra il bagnoschiuma e i grossi pacchi di carta igienica formato Malavoglia, una piccola schiera di soldatini di piombo, tutti ritti e colorati, ognuno con le setole diverse, ognuno con il proprio compito. E in quel, mentre ti senti spettatore di un alzabandiera Lillipuziano, capisci cosa può dare la svolta decisiva alla tua giornata: uno spazzolino tutto nuovo, un piccolo militante dell’igiene orale. Non importa quale, non importa con che missione, l’importante è che quando sarà il momento di concludere Quella Giornata, la solita giornata, non lo farai con il solito spazzolino.
E lo compri. Non importa quale, non importa il costo. Basta cambiarlo.



L’esperienza di cui parlo io invece si svolge in tutt’altro contesto,quando hai trascorso un pomeriggio al chiuso, senti il bisogno di uscire e le pensi tutte..

Ieri per esempio, dopo un’intera giornata in facoltà, tra una lezione e l’altra, mi convinsi che dovevo assolutamente comprarmi uno spazzolino nuovo. Sapevo di averlo comprato i primi di Giugno, ma più cercavo di ricordare l’immagine reale dell’oggetto, più le setole si consumavano, il manico si scoloriva e si torceva; così, vinta dall’autoconvinzione, mi recai alla nuovissima Shlecker, il negozio del pulito dal nome impronunciabile.

L’INGRESSO
Una volta entrata però non trovai una piccola schiera di soldatini di piombo… ohno, c’era una STERMINATA schiera di LEGIONARI in completo assetto da combattimento, e in quel Lì non mi sentii spettatrice, essi infatti avanzavano compatti verso di me, erano minacciosi e battevano il gladio sull’etichetta, ognuno sul prezzo dell’altro, come da copione.
Ma subito mi accorsi che non ero sola, proprio in quel momento era entrato un signore, e lo sguardo annoiato diceva tutto, era destinato alla mia stessa sorte.

DIECI MINUTI DOPO
Dopo dieci minuti eravamo ancora Lì, entrambi con il naso all’in su, persi nel vortice degli spazzolini. Non ci avevo mai fatto caso, i prezzi dei prodotti dello stesso genere sono sempre simili, ma non combaciano mai al centesimo.. purtroppo!!
Quello sbiancante, quello antiplacca, quello antitartaro, quello antibatterico,quello che rilascia una qualche sostanza misteriosa dall’altrettanto misterioso scopo, quello per chi ha le gengive infiammate, quello che vibra, quello che si flette, quello che costa pochissimo e non fa nulla di speciale (scartato subito perchè dopo aver visto l’offerta del mercato ti sembra impossibile che i tuoi denti non abbiano bisogno di un prodotto specifico), quello che ti regala un dentifricio e infine la novità, quello Rigenerante..
Dopo aver visto lo spazzolino Rigenerante ed esserti chiesto se i tuoi denti hanno effettivamente bisogno di sentirsi Rigenerati, pensi di averli visti tutti.. ma l’illusione è solo momentanea, perchè a prezzo medio, sui 2 euro e 40, c’è Lui, il tormentone degli spot pubblicitari, lo spazzolino che pulisce anche la lingua. Mai mi ero posta il problema di avere la lingua sporca, ma il commercio è riuscito a farmi sorgere dei dubbi abnormi in proposito.. magari anche la lingua abbisogna di un’igiene specifica.

VENTI MINUTI DOPO
Ormai le commesse s’aggiravano come falchi insospettite dal nostro troppo permanere nel reparto spazzolini, forse temevano volessi rubarne uno (ma certo, a chi non è mai venuta voglia di rubare un preziosissimo spazzolino da denti e magari anche da lingua(sporca)!!), era giunto il momento di decidere, e proprio in quel momento mi resi conto che stavo spiando il mio alleato, con un’audace sortita volevo scoprire quale stesse scegliendo, per poi copiarlo non appena avesse girato l’angolo.

VENTIDUE MINUTI DOPO
Non era di certo un eroe, ma aveva combattuto con onore la sua battaglia, fino alla morte. Lo ricordano con affetto parenti ed amici.

Vil traditore, era fuggito! Era scappato con chissà quale spazzolino stretto nelle mani, si era allontanato di soppiatto, mentre ero distratta, abbandonando me e i miei denti, e magari anche la mia lingua(sporca?), al nostro triste destino..

A quel punto deposi le armi e comprai quel che il mercato imponeva:

lo spazzolino da denti e lingua (rigorosamente sporca…)

 

Annunci

3 pensieri su “Tanto per continuare

  1. Ecco l’annuncio: HAI TRA I 18 E 20 ANNI?FREQUENTI LA BLOGOSFERA?CONOSCI “MYSPACE”/ YOUTUBE/?TI PIACEREBBE LAVORARE PER UNA CASA DI PRODUZIONE TELEVISIVA?SE PENSI DI POTER RACCOGLIERE LA NOSTRA SFIDAINVIA UNA MAIL A MAYORAL@MADEONLINE.IT(SEGNALANDOCI EVENTUALMENTE IL TUO BLOG / MYSPACE)POTRESTI PARTECIPARE ALLO SVILUPPO DI UN INNOVATIVO PROGETTO MULTIMEDIALE!!! Il racconto non mandarlo subito, spetta che te lo chieda lei 😀

    Mi piace

  2. Io mi sono presentato in breve, ho detto che mi piace scrivere, ho allegato il curriculum vitae, ho dato la mia disponibilità e ho linkato il blog 😛Poi lei mi ha risposto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...